Storia di Essaouira

Alloggio

Destinazionehttps://essaouira.costasur.com/it/index.html

Destinazione

Ti offriamo la piú completa guida turistica della tua destinazione, sei venuto nel posto giusto...

Autobushttps://essaouira.costasur.com/it/orari-autobus.html

Autobus

NO HAY RESULTADOS
NO HAY RESULTADOS

Autohttps://essaouira.costasur.com/it/autonoleggio.html

Auto

Dimostrato: noleggiare un'auto non é caro. Scopri quanto poco ti costerá spostarti a tuo piacimento durante le vacanze con Costasur.

Noleggiare

Trenihttp://trenes.rumbo.es/msr/route/searching.do

Treni

NO HAY RESULTADOS
NO HAY RESULTADOS

Volihttp://vuelos.rumbo.es/vg1/searching.do

Voli

NO HAY RESULTADOS
NO HAY RESULTADOS

Parcheggiohttps://essaouira.costasur.com/it/parcheggio.html

Parcheggio

Hai bisogno di noleggiare un auto? Costasur ti offre i migliori prezzi del mercato!

Cercare Aeroporto

Traghettohttps://essaouira.costasur.com/it/ferry-essaouira.html

Traghetto

Cerchi un traghetto?

Forza e coraggio!

https://essaouira.costasur.com/it/vendita-biglietti-online.html

Ti proponiamo diverse opzioni per evitare di annoiarti, usa il nostro motore di ricerca attività e divertiti durante le tue vacanze!

Cercare attività

Essaouira fu la berbera Amogdul (“la ben conservata”), poi Mogdura in portoghese, in spagnolo Mogadur e in francese Mogador. Oggi conserva la sua denominazione araba.

Essaouira si trovava sotto il dominio dei fenici e dei cartaginesi dal secolo V a.C.e dopo dei romani, fino all'anno 25 a.C. La parte marocchina dell'impero romano era conosciuta come la provincia Mauritania Tingitana con capitale a Volúbilis. Durante tutta l'epoca dell'Impero Romano, la zona di Essaouira era specialmente famosa per la sua produzione di porpora.

Poco prima della caduta dell'Impero, i vandali occuparono la provincia nell'anno 429. Il generale bizantino Belisario sconfisse i vandali nell'anno 533 e l'Impero bizantino passó a dominare gran parte del paese.

Dal secolo VII fino al X, la terra essaouirense, abitata dai berberi, lottó per indipendizzarsi dal dominio della dinastía araba Omeya, la quale regnava nella parte iberica del regno. Tuttavia, durante il secolo XI il Marocco fu incorporato all'impero almoravide da Yusuf ben Tasfin, fondatore della città di Marrakech.

I portoghesi, viaggiatori prima e all'"avanguardia" nella scoperta delle terre lontane, invasero la costa marocchina nel secolo XV, estendendo così la Riconquista al paese africano. Essaouira fu conquistata allora insieme a Sebta (Ceuta), Agadir (Santa Cruz de Cap de Gué), Melilla, Asilah, Larache, Casablanca e El-Jadida. Furono i portoghesi che alzarono le prime fortificazioni della città, come la famosa Scala.

Nell'anno 1578 l'esercito portoghese (e spagnolo) riportarono una sconfitta (La Batalla dei Tre Re), nella quale morí il mitico re Sebastián I. Il paese nuovamente si trovó sotto il controllo arabo, e più in concreto, sotto la dinastia alauí.

Il sultano alauí Sidi Mohammed Ben Abdallah, riformó completamente la città di Essaouira nel 1764. Il nome di questo sovrano identifica oggi il Museo delle Arti Marocchine, ricco di interessanti collezioni di armi, tappeti e ebanisteria. Nel secolo XVIII, grazie al commercio con l'Europa, Essaouira vive la sua epoca dorata. Il saggio sultano la convertí nel porto più importante di tutto il regno. Era la porta marittima del Tumbuctú.

Alla prudenza del sultano se deve l'istalazione dei consolati stranieri (come quelli del Brasile, Portogallo o Danimarca). Il periodo fu caratterizzato da un'armoniosa convivenza di distinte etnie che abitavano nella regione (berberi, ebrei, arabi, portoghesi, sahariani etc…). Mogador allora era il ponte fra Africa ed il resto del mondo.

La perdida successiva di importanza di questa città sull'Atlantico favorì lo sviluppo marittimo e industriale del porto di Casablanca.

La fine del secolo XX segnó un rinascimento inesperato per Essaouira, grazie all'arrivo degli avventurieri, stelle del pop, artisti in cerca di ispirazione... Attualmente, Essaouira possiede una delle migliori basi turistiche di tutto il paese ed è considerata il miglior “spot” surfista sulla costa atlantica del Marocco.

Bisogna menzionare che la medina si trova in un costante deterioramento per cause naturali e antropogeniche. Il sale, lo sprofondamento del terreno, l'erosione costiera e la sovra-sfruttamento dei corsi d'acqua contribuiscono a questa degradazione del contesto urbano.

Tuttavia, ai giorni nostri, Essaouira, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, è divenuta una tappa indispensabile nel viaggio in Marocco. Fino ad oggi, il paese gode del prestigio di tenere sette dei suoi innumerevoli gioielli dichiarati come Patrimonio dell'umanità. A parte Essaouira, questo titolo lo detengono anche: la Medina di Fez (dichiarata tale nel 1981), la Medina di Marrakech (1985), il Ksar de Ait-Ben-Haddou (1987), la città di Méknes (1996), il giacimiento archeologico di Volubilis (1997) e la Medina di Tetouán (1997).

Ofertas

Altre destinazioni Costasur

Altre pagine dedicate a questa loclaità
Servizi disponibili in questa località